Consumi auto dichiarati dalla Casa: saranno esatti?

Martedì 23 marzo 2010 da: Fabio Costantini
Consumi auto dichiarati dalla Casa: saranno esatti?_2012

I consumi dichiarati dalla Casa difficilmente coincidono con quelli effettivamente consumati su strada. Prima di essere messa in commercio, la vettura deve superare tutte le procedure di omologazione europea. La prova viene effettuata in laboratorio ad una temperatura di 20°,a pressione atmosferica (1 bar) e l'auto deve aver percorso almeno 3.000 km e avere il condizionatore spento. Quindi viene messa su un banco a rulli,avente a bordo solo il conducente (non più di 75 kg).

  • Il consumo urbano viene misurato ad una velocità di 19 km/h: partendo a motore freddo, l'auto accelera fino a 15 km/h, poi si arresta,arriva a 30 km/h,si ferma nuovamente,accelera poi a 50 km/h,decelera ed infine torna a zero.
  • Il consumo extraurbano (velocità media di 63 km/h) viene misurato accelerando da 0 a 70 km/h, scendendo poi a 50 km/h, risalendo a 120 km/h ed infine decelerando fino a fermarsi.
  • Il consumo medio risulta dalla media dei due cicli che durano 20 minuti e 6 secondi. I dati del test di laboratorio e quelli effettivamente constatati da noi quando guidiamo non possono mai essere identici per il semplice motivo che il peso che noi trasportiamo a bordo è quasi sempre maggiore di 75 kg ed anche la resistenza aerodinamica è diversa.

A questo punto possiamo dire che il laboratorio non è uguale alla strada anche se le prove sono a norma di legge.

motoriblog commenti

feed rss

Consumi

Ritratto di Giuseppe L.
Infatti l'utilità dello stabilire secondo legge come vanno misurati i consumi è quella di fornirti un metro di paragone per scegliere l'auto, tutti sappiamo che è una barzelletta un consumo di 26 km/l dichiarato con uno dei motori diesel più diffusi.