Auto usate: Vediamo cosa controllare prima dell'acquisto

Giovedì 25 marzo 2010 da: redattore
Auto usate: Vediamo cosa controllare prima acquisto_2031

Tra le prime cose da controllare su un'auto usata che si intende acquistare è quello di accertarsi dopo un giro di prova che dallo scarico del motore a benzina non esca fumo azzurrastro e se il motore è a gasolio,che non esca fumo nero. Sulla strada rettilinea la vettura non deve tirare da una parte e il cambio di marce deve essere alquanto morbido. Lo sterzo non deve presentare alcun gioco e quando si frena con l'auto ad alta velocità,non deve sbandare nè a destra nè a sinistra. Queste anomalie se ci sono rivelano un pessimo funzionamento degli ammortizzatori e una regolazione della convergenza non corretta, compromettendo la stabilità dell'auto.

E' bene controllare la vettura durante le ore diurne perchè è più facile notare ammaccature, difetti di verniciatura o punti di ruggine. Lo spessore del battistrada dei pneumatici non deve essere inferiore a 3 mm e se le gomme sono nuove rispetto all'età della vettura, potrebbero essere state cambiate a causa di un consumo non uniforme, dovuto al cattivo funzionamento delle sospensioni.

Dovrebbe insospettire anche un consumo forte del volante se i chilometri dichiarati sono bassi, in tal caso è stato manomesso il contachilometri. Abbassare i chilometri reali che figurano sul contachilometri è vietato dalla legge e molti ancora lo fanno poichè neppure le più innovative strumentazioni digitali riescono a impedirlo. C'è un altro modo per verificare quanti km abbia percorso un'auto ed è quello di controllare il libretto dei tagliandi, nel quale sono annotati i tagliandi di manutenzione. Le portiere devono aprirsi e chiudersi perfettamente. Le saldature,le cerniere, le serrature non devono presentare punti di ruggine. Le guarnizioni devono essere morbide e non presentare rotture, altrimenti permettono infiltrazioni d'acqua. Quindi controllare l'allineamento delle portiere con lo chassis che è molto importante per la sicurezza durante la guida. Controllare che non ci siano perdite di olio dalla coppa e dal cambio, semiassi e le cuffie di gomma non devono presentare rotture.

Controllare inoltre lo stato dei tubi dell'impianto di raffreddamento,dell'impianto di scarico e il pianale non deve presentare ruggine. Nel fare tutti questi controlli ci si può avvalere anche dell'aiuto di un tecnico di fiducia se lo riterrete opportuno. Il codice di telaio che identifica il veicolo è in caratteri alfanumerici impresso con stampigliatura a freddo durante la fase di assemblaggio della vettura dalla Casa automobilistica e deve corrispondere a quello riportato sul libretto di circolazione. Per il passaggio di proprietà non è più necessario l'intervento del notaio. Per autenticare le firme degli atti sono autorizzati anche gli uffici comunali, le Delegazioni dell'ACI e le agenzie di consulenza automobilistica che hanno attivato lo STA e gli uffici provinciali della motorizzazione.

motoriblog commenti

feed rss

Quindi....

Ritratto di Gino
Un'auto usata costa meno di una nuova perchè ha parti usurate; se si pretende che sia nuova e perfetta, carrozzeria senza graffi, gomme nuove, ammortizzatori efficienti, ecc... perchè una persona dovrebbe vendersela ad un prezzo più basso?