Il tagliando dell'automobile: quando e come farlo

Lunedì 6 dicembre 2010 da: Anonimo
Il tagliando dell'automobile: quando e come farlo _4489

Il tagliando programmato dell'automobile è un controllo da effettuarsi presso la concessionaria del marchio della nostra vettura o in autofficine autorizzate, da effettuarsi a determinate scadenze programmate (indicate sul libretto di uso e manutenzione fornito al momento dell'acquisto della propria auto o specialmente sulle auto di ultimissima generazione, indicato da un avviso sul computer di bordo). Le scadenze variano da modello a modello di automobile. Sono solitamente programmate al raggiungimento di un determinato chilometraggio dell'auto o dopo un determinato periodo dall'acquisto e in genere variano tra vetture a benzina e diesel. Non è obbligatorio fare solo il tagliando ma è importante farlo nei tempi e nei modi giusti per non perdere la garanzia sull'autovettura; infatti le case automobilistiche si ritengono non responsabili in caso di guasti dell'auto se il tagliano non viene fatto presso le concessionarie o presso officine autorizzate (di solito indicate sempre nel libretto di uso e manutenzione).

Una volta terminata la garanzia si è liberi di scegliere se continuare a fare il tagliando presso mani esperte o affidarsi ad un meccanico di fiducia, programmando in anticipo le operazioni da eseguire e utilizzando anche prodotti e ricambi non originali. Non è consigliabile per ovvie ragioni, ma addirittura potreste fare il tagliando anche da Voi, recandovi in un shop di autoricambi e comprando tutto il necessario per procedere all'operazione. Ma veniamo nello specifico: il tagliando include una serie di controlli di manutenzione e la sostituzione dei materiali usurabili e consumabili. Il primo tagliando si effettua generalmente al raggiungimento di dieci / quindici mila chilometri o al primo anno solare di vita dell'automobile.

Il piano degli interventi di manutenzione programmata cambia da auto ad auto ed è descritto nel solito libretto di uso e manutenzione (ovviamente sarà diverso se la nostra auto è una city-car o un SUV). Nella maggior parte dei casi l'automobile viene collegata ad una centralina elettronica per riscontrare eventuali anomalie del sistema elettronico. Durante il tagliando come sopracitato, sono effettuati tutti quegli interventi di manutenzione ordinaria, quale il controllo e la sostutuzione dell'olio motore, dei freni e, del filtro dell'aria, dell'acqua e del carburante, del liquido del servosterzo e del liquido pulivetro. Il piano degli tagliandi dell'automobile è pianificato dalla stessa casa costruttrice e come detto puà aggiungere anche altri controlli o manutenzioni rispetto a quelle indicate nel nostro articolo (ad esmpio filtro antipolline del climatizzatore e refrigerante). Concludiamo dicendo che un tagliando effettuato sempre alle scadenze programmate dalla propia casa costruttrice e in centri autorizzati è molto importante oltre che per la salute della nostra automobile, anche per la quotazione della stessa in fase di rivendita; infatti gli acquirenti più precisi verificheranno le date ed i km percorsi tra un tagliando e l'altro per stabilire il perfetto stato di manutenzione del motore. Per qualsiasi approfondimento, recatevi presso il concessionario dove avete acquistato la vostra automobile o contattate il servizio clienti messo a disposizione dalla casa costruttrice.

motoriblog commenti

feed rss

vorrei fare una domanda : al

Ritratto di pasquale
vorrei fare una domanda : al tagliando un'officina autorizzata dovrebbe dire al cliente le parti d'usura prossime al cambio oppure niente?

@Pasquale

Ritratto di Giuseppe L.
Diciamo che dipende più che altro da un'etica personale, l'officina in sè non si interessa molto di queste cose. La tattica giusta è fare più domande possibili, anche su cose che si conoscono già, questo aiuta a capire anche quando un meccanico non è capace di una determinata riparazione o quando vuole farti un raggiro.

tagliando

Ritratto di pasquale
molto buono grazie