Alfa Romeo Giulia: Un'emozione unica

Mercoledì 24 giugno 2015 da: redattore

La nuova Alfa Romeo Giulia è finalmente arrivata. Questa berlina sportiva premium rappresenta il ritorno con grande stile di Alfa Romeo, con più tecnologia e più grinta. Basata sulla nuova piattaforma "Giorgio" a trazione posteriore, questa vettura, pronta a rivaleggiare con le migliori vetture tedesche, si distingue per il design dinamico e per il piacere di guida. Lo stile Alfa Romeo, Ferrari e Maserati si sono riuniti in un unico stile, dando vita a questa nuova vettura. Lunga circa 4,80 metri e con un passo di 2,82 metri, l'Alfa Romeo Giulia, presenta il frontale su cui risalta il nuovo logo. E' stato fatto un ampio utilizzo di materiali leggeri, come fibra di carbonio e alluminio per la Giulia Quadrifoglio, la versione sportiva  presentata ad Arese. 

L'Alfa Romeo Giulia ha il motore posizionato anteriormente, la trazione posteriore e la ripartizione dei pesi al 50% davanti e al 50% al posteriore. 

L'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, il top della gamma, è equipaggiata con il motore tutto in alluminio V6 biturbo a benzina con potenza da 510 CV, derivato da Ferrari. Le prestazioni dichiarate dalla Casa sono uno scatto da 0 fino a 100 km/h in 3,9 secondi ed una velocità massima di 320 km/h. Grazie anche alla disattivazione automatica dei cilindri a basso carico, i consumi saranno certamente ridotti. E' inoltre dotata di Torque Vectoring Control e una manopola sulla consolle consente di variare la risposta del motore in quattro modalità: Natural, Advance Efficiency, Dynamic e Race. 

E' equipaggiata con doppio braccio oscillante all'anteriore per una migliore aderenza, mentre al posteriore lo schema Alfa-Link permette una maggiore sportività. L'impianto frenante con dischi carboceramici e pinze freno nel colore rosso, i quattro terminali dello scarico e l'estrattore posteriore completano il look sportivo della nuova berlina. 

L'Alfa Romeo Giulia sarà presentata al Salone di Francoforte nel mese di settembre.

Sportiva

Il frontale non molto

Ritratto di mario
Il frontale non molto attraente a causa di gruppi ottici sopradimensionati e la parte posteriore è nello stile Audi. Si allontana un pò dal tipico stile italiano.