Detroit: La capitale dell'auto americana dichiara bancarotta

Venerdì 19 luglio 2013 da: redattore
Detroit: La capitale dell'auto americana dichiara bancarotta_7996

Detroit, la città simbolo dell'auto americana, ha dichiarato fallimento. Dopo tanti anni di pessima gestione delle finanze pubbliche, stipendi colossali ai dipendenti pubblici e declino economico, la città americana ha dovuto ricorrere a prestiti per finanziare progetti, rivelatisi poi inutili. Il commissario straordinario di Detroit Kevyn Orr, dichiarato lo stato di insolvenza della città, approvato dal governatore del Michigan, Rick Snyder,  ha fatto richiesta al giudice federale di accedere al Chapter 9, legge che regola la bancarotta delle municipalità, per poter sanare i suoi debiti. Il calo eccessivo della popolazione, dovuto principalmente alla crisi economica, ha messo in serie difficoltà anche l'industria dell'automobile (GM, Ford e Chrysler). Alcuni mesi fa, l'Agenzia Moody's aveva già previsto la possibilità di un fallimento e dopo una verifica delle finanze dall'amministrazione dello Stato del Michigan, il controllo passò ad un commissario straordinario.

motoriblog commenti

Gallerie correlate

feed rss