Una Maybach firmata Aston Martin?

Giovedì 30 dicembre 2010 da: Anonimo
Una Maybach firmata Aston Martin_4678

Il gruppo tedesco Daimler possiede il marchio Maybach da più tempo di quel che si crede, l’acquisto risale infatti al 1960, ma la società ha aspettato a rispolverarne l’effige sino al 2002 quando ha presentato i suoi due famosi modelli: la 57 e la 62. Nonostante il recente restyling a cui è stata sottoposta tutta la gamma, il brand rischia nuovamente la chiusura entro non molti anni. Ora, però, pare possa esserci una via di salvezza per il marchio di lusso tedesco. A quanto pare infatti l’Aston Martin sarebbe in trattativa con la Daimler per una collaborazione che dovrebbe comportare lo sviluppo e l’assemblaggio della prossima ammiraglia di lusso Maybach negli stabilimenti inglesi in cambio di motori, piattaforme e tecnologie per avviare la produzione in sere della Lagonda. Quanto detto potrebbe essere l’unica soluzione per la casa visto che nelle vendite sia la 57 che la 62 sono state superate da Bentley Mulsanne e Rolls-Royce Phantom. Tuttavia non è ancora esclusa la possibilità che l’erede della 57 possa essere costruita nuovamente su base Mercedes e che venga disegnata seguendo anch’essa i canoni imposti dal prototipo f800. La prima soluzione però sarebbe la preferita da Daimler, stando a quanto riportato dal Financial Times, perché permetterebbe di tagliare i costi di produzione per i tedeschi e di acquisire le tecnologie necessarie per il settore agli inglesi. Bisogna inoltre ricordare che il prototipo Aston Martin Lagonda presentato a Ginervra nel 2009 era già stato progettato proprio sul telaio preso in prestito dalla Mercedes GL e, oltre ciò, i portavoce di Daimler non hanno smentito questa possibilità, ma nessuna delle due società ha rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito.

motoriblog commenti

Gallerie correlate

feed rss