Saab/Spyker: in programma, una piccola anti-Mini

Sabato 24 aprile 2010 da: Anonimo
Saab/Spyker: in programma, una piccola anti-Mini_2428

Gli analisti, inflessibili nel loro scandaglio della realtà economica, hanno asserito che Saab, per avere una produttività positiva (cioè affinché possa guadagnar denaro), deve raggiungere un volume di vendita pari a 75.000 vetture ogni anno. Un traguardo notevole, se si pensa che ad oggi il listino è ancora magro di proposte. Tuttavia, pare che il CEO di Spyker, il piccolo marchio olandese che ha acquistato Saab, Victor Muller, desideri riuscire a realizzare una piccola automobile, Mini-style, che andrebbe a posizionarsi in quel settore che pare proprio essere alquanto fruttuoso, industrialmente parlando, dal momento che molti costruttori proprio là si stanno dirigendo (Citroen con DS3, Audi con A1, et similia). Una piccola Saab 9-2, dunque, non è così distante da giungere alle linee di produzione. Ma, per far ciò, il costruttore svedese e il suo nuovo redentore Spyker hanno bisogno di nuovi capitali e di partner già radicati nel settore, con cui costruirla e progettarla. Dunque, un compromesso nemmeno tanto semplice da raggiungere. Da considerarsi lodevole, comunque, lo sforzo già importante di rialzarsi da un oblio da troppo tempo imposto. Non siamo certi che Victor Muller ce la possa fare. Se qualcuno tra di voi ha una qualche somma da investire, beh, chi si faccia avanti.