Maybach: smentito l’interesse di BYD per la casa tedesca

Giovedì 1 aprile 2010 da: Anonimo
Maybach: smentito l’interesse di BYD_2106

Metti una congiuntura mondiale sfavorevole per il mondo automobilistico ed ecco che ti vengono fuori notizie disparate e disperate. Qualche settimana fa annunciavamo la chiusura del brand di lusso Maybach, di proprietà Daimler, e vi mostravamo l’ultima realizzazione che avrebbe fatto da canto del cigno delle limousine prodotte, auspicando l’arrivo di un salvatore per il marchio.

Pochi giorni fa, su internet si ventilava la possibilità che BYD, costruttore automobilistico cinese che produce veicoli esclusivamente elettrici, acronimo per “Build Your Dreams”, fosse interessato all’acquisto e che già le trattative con il padrone teutonico fossero iniziate. Invece no! Niente tavolo, niente documenti, niente incontri, niente interesse.

La casa cinese ha espressamente negato l’intenzione di proseguire una trattativa, mentre i portavoce Daimler hanno ufficialmente smentito la notizia. Le due case hanno partecipato insieme ad un progetto di un veicolo elettrico e questo fatto ha dato adito alla possibilità che il cinese acquistasse il tedesco. Niente deus ex machina che dall’alto del palco cala sul teatrante morente, per salvarlo.

Le grandi berline non avranno figlie e i cinesi si dovranno accontentare, per ora, di accantonare le mire imprenditoriali. Come sarebbe stata una limousine tutta elettrica, fregiata dell’esperienza orientale e del lusso tutto nostro? Chi salverà le sorti della casa tedesca, per ora relegata al cantuccio di oblio?

Lusso