Skoda Rapid Facelift: Modifiche estetiche e un nuovo motore

Mercoledì 22 febbraio 2017 da: redattore

Sono state diffuse le prime immagini della Skoda Rapid Facelift 2018, che esteticamente non segue il percorso della nuova Octavia.

La novità più importante di questa versione facelift riguarda l'aggiunta del nuovo motore tre cilindri da 1.0 litri TSI a benzina, che sostituisce l'unità quattro cilindri da 1.2 litri. E' disponibile sia per la Rapid che per la Rapid Spaceback, in due varianti di potenza: Da 95 CV, che consente alla vettura di accelerare da 0 a 100 km/h in 11.0 secondi, con i consumi di 4,4 litri/100 km ed emissioni di CO2 pari a 101 g/km, e la versione da 110 CV, che copre lo 0-100 km/h in 9,8 secondi, con i consumi di 4.5 litri/100 km ed emissioni di CO2 pari a 104 g/km. Sono disponibili anche i motori quattro cilindri 1.4 TSI da 125 CV e i due diesel TDI, il 1.4 litri da 90 CV e il 1.6 litri da 116 CV. Tutti i motori rispondono alla normativa Euro 6 e sono dotati recupero di energia in frenata e sistema start/stop.

Esteticamente, presenta i fari bi-xeno con tecnologia a Led, i fendinebbia con nuovo design, che sono parte del paraurti anteriore, mentre al posteriore ci sono i fanali a forma di C in una tinta in nero ed in optional ci sono i fari posteriori a Led. I cerchi con nuovo design, nelle dimensioni da 15 a 17 pollici, sono disponibili in silver, in nero e nero lucido.

Nuovi ritocchi anche all'interno dei due modelli, con  gli inserti alle portiere, prese d'aria ridisegnate sul cruscotto ed altro.

La Skoda Rapid 2018 è dotata di hotspot WLAN, che consente di essere sempre connessi con il proprio smartphone o tablet. Con i servizi online si hanno indicazioni sul traffico in tempo reale e aiuto al conducente nel caso di emergenza. L'applicazione Skoda Connect consente di controllare da remoto se le portiere sono chiuse e tutti i finestrini sono alzati, il carburante rimasto nel serbatoio ed altro.